Meglio il Vogatore o la Cyclette?

Allenare i propri muscoli comodamente da casa non è infattibile con l’acquisto delle attrezzature adeguate. A garantire una migliore tonificazione muscolare ed una conseguenziale perdita di peso sono in particolare il vogatore e la cyclette. Sebbene si tratti di attrezzi alquanto simili per obiettivi, è importante evidenziarne le differenze in termini di funzionamento ed utilizzo.

In questo articolo ci occuperemo di elencare i vantaggi ed i benefici che entrambi sono in grado di offrire e di rispondere ad uno dei quesiti più richiesti di recente: meglio il vogatore o la cyclette?

Benefici utilizzo vogatore e cyclette

Per comprendere a pieno quali sono i vantaggi ed i benefici che ognuno dei due attrezzi è in grado di offrire bisogna innanzitutto separarli da un punto di vista tecnico e strutturale.

La cyclette è stata ideata come una simulazione della comune bicicletta, in quanto persino il funzionamento si basa su di essa. L’attrezzo è infatti dotato di due pedali e di un sellino ed è capace di riprodurre fedelmente la pedalata, ma restando ancorato al pavimento. I benefici che è possibile ricavarne dall’utilizzo sono molto simili, se non identici, a quelli ottenuti con la bici classica. La particolarità risiede nella possibilità di regolare velocità ed intensità a seconda delle esigenze.

Il vogatore, d’altro canto, è un attrezzo il cui scopo è quello di simulare la vogata del canottaggio e la cui struttura è completamente differente da quella della cyclette. I movimenti che permette di effettuare riguardano la remata, la spinta verso poppa, il sollevamento e lo spostamento verso prua, motivo per cui è particolarmente apprezzato dagli sportivi che desiderano utilizzarlo per allenarsi durante il periodo invernale. Il vantaggio principale del remoergometro risiede nella capacità di coinvolgimento dell’80% dei muscoli corporei e nel numero di calorie che permette di bruciare.

Elencando di seguito tutti i benefici che entrambi gli attrezzi sono in grado di offrire, possiamo concludere che il vogatore e la cyclette:

  • migliorano la resistenza e rafforzano i muscoli coinvolti durante l’allenamento;
  • migliorano il coordinamento e l’equilibrio corporeo;
  • aumentano l’elasticità dei legamenti ossei;
  • aumentano il volume dell’ippocampo, rallentando e riducendo patologie come l’Alzheimer;
  • permettono a più gruppi muscolari di lavorare contemporaneamente;
  • non sono eccessivamente rumorosi, nel caso del vogatore soprattutto se l’attrezzo presenta una resistenza magnetica;
  • sono semplici da utilizzare;
  • sono indirizzati ad individui di ogni età e sesso, poiché l’intensità degli esercizi è regolabile a seconda delle necessità;
  • non stressano nervi, articolazioni e giunture.

Vogatore o cyclette: quale scegliere?

La scelta di uno o l’altro attrezzo è strettamente individuale e dipende da vari fattori, come gli obiettivi che si desidera raggiungere, le preferenze personali e quant’altro. Di seguito andremo ad analizzare nel dettaglio alcuni aspetti importanti, differenziando l’impiego del vogatore da quello della cyclette.

  • Consumo calorico: il vogatore permette di bruciare circa 250 kcal con un allenamento di media intensità per un individuo dal peso di 70 kg in circa 30 min; tuttavia si tratta di un attrezzo che richiede più padronanza tecnica per far sì che gli esercizi vengano eseguiti nel modo corretto e siano dunque capaci di offrire dei benefici. La cyclette, invece, permette di consumare circa 150 kcal in 30 min di allenamento per un individuo dal peso di 70 kg; l’incremento di tale valore si ha con l’aumento della velocità delle pedalate.
  • Tipo di allenamento: come già accennato in precedenza il vogatore permette il coinvolgimento di un numero maggiore di muscoli corporei, mentre la cyclette si concentra su quelli situati nella parte inferiore.
  • Impatto sulla salute: sia il vogatore che la cyclette non stressano particolarmente le articolazioni, motivo per cui sono entrambi indicati per coloro che soffrono di determinate patologie, previa conferma medica.