Allenarsi per il Canottaggio con un Remoergometro

Il remoergometro è un attrezzo ideato per essere utilizzato dagli atleti professionisti del canottaggio durante la stagione invernale, in quanto impossibilitati dal farlo all’aria aperta sull’acqua come loro solito. Sebbene il suo scopo iniziale fosse unicamente questo, il vogatore è diventato poi particolarmente apprezzato da tutti gli sportivi, tanto da portare la nascita di uno sport apposito, conosciuto come indoor rowing.

Mediante l’esecuzione di questo sport gli atleti del canottaggio sono in grado di tenere in allenamento i propri muscoli, preparandosi in tal modo ad affrontare il canottaggio durante i mesi estivi. In questo articolo tratteremo proprio di come sia possibile allenarsi per il canottaggio con un remoergometro, indicandovi di conseguenza alcuni esercizi fondamentali da svolgere.

Allenamento per canottaggio con remoergometro

L’indoor rowing è un tipo di sport svolto mediante l’utilizzo del vogatore, un attrezzo ideato appositamente per simulare la vogata in acqua, di norma eseguita durante il canottaggio. Esso permette di allenare  l’80% dei muscoli, coinvolgendo in tal modo quasi tutto il corpo, dalle spalle alle gambe.

Se non altro i muscoli coinvolti nell’allenamento sono proprio quelli delle spalle, quelli delle braccia, quelli dell’addome, quelli della schiena e quelli delle gambe. Ognuno di essi si rafforza, si tonifica e si adatta all’allenamento, permettendo all’utilizzatore dell’attrezzo di aumentare la capacità e l’intensità degli esercizi di volta in volta.

Utilizzando il remoergometro con costanza e determinazione è possibile ottenere dei benefici non indifferenti: innanzitutto vi è un’eventuale perdita di peso se all’allenamento è accostata una dieta sana ed equilibrata, in quanto il numero di calorie e di grassi bruciati è notevole. La remata e la vogata, inoltre, permettono di migliorare la potenza e la capacità aerobica e le varie funzioni neuromuscolari.

È stato dimostrato che un allenamento quotidiano svolto con il vogatore è in grado di prevenire malattie cardiache, diabete, patologie circolatorie e cardiovascolari, di rafforzare ossa, articolazioni, tendini e legamenti e di alleviare lo stress e l’ansia generalizzata. Allenarsi per il canottaggio con il remoergometro è utile non solo a migliorare il coordinamento e la consapevolezza del proprio corpo, ma anche a prepararlo al meglio per affrontare lo sport durante la stagione calda, nonché per predisporlo allo svolgimento di qualunque altra attività sportiva.

Vogatore: consigli per l’utilizzo

La vogata e la remata eseguite con il vogatore sono movimenti semplici, soprattutto per i professionisti del canottaggio. Tuttavia è sempre meglio seguire dei consigli guida per evitare di eseguire l’allenamento nel modo scorretto, provocando involontariamente dei danni ai muscoli e all’organismo in generale.

  1. Alternare la spinta delle braccia con quella delle gambe, evitando dunque di eseguirle entrambe contemporaneamente, provocando altrimenti dolori e fastidi articolari.
  2. Mantenere la schiena dritta e di conseguenza una postura corretta, poiché la parte del busto necessita di restare ferma e di non svolgere alcun tipo di movimento.
  3. I gomiti necessitano di restare paralleli al corpo, evitando dunque di ampliarsi eccessivamente.
  4. Non bisogna distendere eccessivamente le gambe durante la spinta, così da evitare di sforzare le ginocchia e le articolazioni in generale.
  5. È importante che le gambe restino parallele tra loro e non si divarichino eccessivamente.
  6. Non bisogna alzare troppo le spalle, lasciando dunque che rimangano basse durante lo svolgimento dell’allenamento.
  7. Verificare che il poggiapiedi sia regolato nel modo corretto, così da permettere alle braccia di afferrare correttamente il manubrio, evitando che possano distendersi eccessivamente.
  8. Eseguire dello stretching sia prima che dopo l’esecuzione della vogata.
  9. Effettuare un programma di allenamento adeguato alle proprie capacità, così da non sforzare troppo i muscoli e le articolazioni.
  10. Confrontarsi con il parere di un medico o di un esperto prima di allenarsi con il vogatore, così da evitare spiacevoli inconvenienti.